casa-della-cultura-milano      
   
 

QUANDO IL CORANO E' ASSAI DURO... COI FALSI CREDENTI!


I versetti meno noti al grande pubblico che ne testimoniano l'enorme valore spirituale ed etico






altri contributi:



  branca-islam2.jpg




 

La scorsa settimana ci siam dovuti occupare di una presentazione molto discutibile del Testo sacro dell'Islam. Soggiungiamo che, se davvero fosse solamente un insieme di incitazioni alla violenza e alla sopraffazione, non si spiegherebbe come mai ne sia sorta una delle maggiori tradizioni religiose al mondo, all'ombra della cui civiltà anche ebrei e cristiani hanno potuto contribuire a eccezionali sviluppi in ogni campo del sapere e delle arti. Soprattutto resterebbe in ombra, non si capisce a vantaggio di chi, l'enorme ruolo spirituale ed etico che questo Testo ha avuto e mantiene presso una numerosissima comunità di credenti. Eccone alcuni passi, forse meno noti al grande pubblico rispetto ad altri, che illustrano bene aspetti essenziali del suo messaggio.

'I servi del Misericordioso son coloro che camminano sulla terra modestamente, e quando i pagani rivolgon loro la parola rispondono: 'Pace! ' / Coloro che passan la notte avanti il Signore prostrati e ritti in piedi. / Coloro che dicono: 'Signore! Allontana da noi il castigo della gehenna, ché il castigo della gehenna è disgrazia lunga, / e la gehenna è orrendo soggiorno e dimora '. / Coloro che, quando danno del loro bene non si mostrano prodighi né avari, ma tengono il giusto mezzo fra i due. / Coloro che non invocano assieme a Dio un altro dio, e che non uccidono chi Iddio ha proibito di uccidere altro che per una giusta causa, che non commettono adulterio. Or colui che tali cose commette troverà punizione; / sarà raddoppiato a lui il castigo il dì della Resurrezione e vi resterà umiliato in eterno./ Eccetto chi si pente e crede, e compie opere buone; a questi Iddio tramuterà le loro opere male in buone, e Dio è indulgente clemente; / e chi si pente e opera il bene, a Dio si rivolge davvero. / Coloro che non fanno falsa testimonianza, e che, quando passano accanto a discorsi vani, lo fanno con dignità, / e che quando vengan predicati loro i Segni dei Signore non s'abbattono sordi e ciechi avanti ad essi / e che dicono: 'Signore! Concedici nelle nostre spose e nella nostra progenie una frescura per gli occhi e facci modelli pei timorati di Dio! ' / Questi saran ricompensati con le Sale Eccelse del Paradiso per la loro paziente costanza e saranno colà accolti con parole di saluto e di pace / e vi staranno in eterno: quale sublime soggiorno, sublime dimora! / Di: 'Il mio Signore non si occuperà di voi se voi non Lo pregate. Voi avete tacciato di menzogna Iddio: verrà presto, e inevitabile, il Castigo! ' (25, 63-77). 'Il tuo Signore ha decretato che non adoriate altri che Lui, e che trattiate bene i vostri genitori. Se uno di essi, o ambedue, raggiungon presso di te la vecchiaia non dir loro: 'Uff! ', non li rimproverare, ma dì loro parole di dolcezza. / Inclina davanti a loro mansueto l'ala della sottomissione e dì: 'Signore, abbi pietà di loro, come essi han fatto con me, allevandomi quando ero piccino! ' (6, 32) 'In verità i dati a Dio e le date a Dio, i credenti e le credenti, i devoti e le devote, i sinceri e le sincere, i pazienti e le pazienti, gli umili e le umili, i donatori d'elemosine e le donatrici, i digiunanti e le digiunanti, i casti e le caste, gli oranti spesso e le oranti, a tutti Iddio ha preparato perdono e mercede immensa (33, 35). 'O voi che credete! Non ridano alcuni di voi, di altri: può darsi che sian migliori di loro; e non ridano donne di altre donne: può darsi che siano quelle migliori di loro; e non vi diffamate gli uni con gli altri; e non vi scagliate appellativi ingiuriosi: brutto è il nome d'empietà dopo quello di fede. E coloro che non si pentono, quelli sono gli iniqui! / O voi che credete! Evitate molte congetture, ché alcune sono peccato, e non spiate gli altri, non occupatevi degli affari altrui, e non mormorate degli altri quando non sono presenti. Piacerebbe forse a qualcuno di voi di mangiar la carne del vostro fratello morto? No, ché certo la schifereste! Temete dunque Iddio, ché Iddio è benigno clemente (49, 11-12).

'O voi che credete! Quando v' ingaggiate nella via di Dio, state bene attenti, e non dite a chi vi porge il saluto di 'Pace! ', 'Tu non sei credente! ' per desiderio dei beni effimeri del mondo. Anzi, presso Dio c'è bottino abbondante. Così voi facevate prima, ma ora Dio v'ha colmato dei suoi favori. State dunque bene attenti, ché Dio ha buona notizia di quel che voi fate. / Non sono uguali agli occhi di Dio quelli fra i credenti che se ne restano a casa ( eccettuati i malati ) e quelli che combattono sulla via di Dio dando i beni e la vita, poiché Dio ha esaltato d'un grado coloro che combattono sulla via di Dio dando i beni e la vita, sopra quelli che se ne restano a casa. A tutti Iddio ha promesso il Bene Supremo, ma ha preferito i combattenti ai non combattenti per una ricompensa immensa, / gradi sublimi da lui concessi e perdono e misericordia, perché Dio è il perdonatore misericorde. / Quanto a coloro che gli angeli richiameranno mentre facevan torto a sé stessi, chiederanno loro: 'Qual fu la condizione vostra? ' ed essi risponderanno: 'Fummo deboli sulla terra ', ma verrà loro risposto: 'Non era la terra di Dio vasta abbastanza perché voi emigraste? ' E il loro asilo sarà l' Inferno: qual tristo andare! / Eccettuati saranno i deboli, uomini, donne, fanciulli che non avran potuto usare espedienti e non saran stati guidati sulla retta via, / quelli può darsi che Dio li perdoni, perché Egli è il clemente, il pietoso. / Chiunque s'allontani dai suoi sulla via di Dio troverà sulla terra numerosi luoghi d'asilo e spazio ampio, e chi esce dalla sua casa andando verso Dio e il Suo Messaggero e lo coglie la morte, Dio s'impegna a ricompensarlo, ché Dio è pietoso clemente ' (4, 94-100).

'E a te abbiam rivelato il Libro secondo Verità, a conferma delle Scritture rivelate prima, e a loro protezione. Giudica dunque fra loro secondo quel che Dio ha rivelato e non seguire i loro desideri a preferenza di quella Verità che t'è giunta. A ognuno di voi abbiamo assegnato una regola e una via, mentre, se Iddio avesse voluto, avrebbe fatto di voi una Comunità Unica, ma ciò non ha fatto per provarvi in quel che vi ha dato. Gareggiate dunque nelle opere buone, ché a Dio tutti tornerete, e allora Egli vi informerà di quelle cose per le quali ora siete in discordia ' (5, 48).


© RIPRODUZIONE RISERVATA

24 Marzo 2015

DIO PERDONA, DARWIN NO

n°2



     Se davvero fosse solamente un insieme di incitazioni alla violenza e alla sopraffazione, non si spiegherebbe come mai ne sia sorta una delle maggiori tradizioni religiose al mondo



     I servi dei Misericordioso son coloro che camminano sulla terra modestamente, e quando i pagani rivolgon loro la parola rispondono: 'Pace!



     Il tuo Signore ha decretato che non adoriate altri che Lui, e che trattiate bene i vostri genitori. Se uno di essi, o ambedue, raggiungon presso di te la vecchiaia non dir loro: 'Uff! ', non li rimproverare, ma dì loro parole di dolcezza. Inclina davanti a loro mansueto l'ala della sottomissione e dì: 'Signore, abbi pietà di loro, come essi han fatto con me, allevandomi quando ero piccino! '



     Gareggiate dunque nelle opere buone, ché a Dio tutti tornerete, e allora Egli vi informerà di quelle cose per le quali ora siete in discordia